ACADEMIA HABANOS

Il Mondo dell’habano

L’arte del Torcedor



Gli Habanos sono realizzati Totalmente a Mano come sono del resto sempre stati fatti, dai Torcedores e Torcedoras, le cui mani sapienti non possono essere eguagliate da nessuna macchina.
Questo è il modo in cui viene realizzato 

L’unico strumento che hanno è una tavoletta di legno (tabla), due taglierine (la chaveta ed un piccolo casquillo), una ghigliottina, un vaso di colla naturale di origine vegetale totalmente insapore e incolore (goma), una forma per il controllo di lunghezza e circonferenza (cepo) – e l’abilità delle loro mani.

Ci sono quattro categorie di Torcedor e soltanto alla prima è consentito produrre gli Habanos più grandi, più complicati.

tools-it

Ci vuole del talento naturale per raggiungere il livello più alto di questo mestiere che è rinomato fin dai tempi passati, dove una cosa soltanto cambiata. La maggior parte dei Torcedores ora sono donne (Torcedoras).

Come da tradizione, un Lector -lettore- legge ai Torcedores mentre lavorano, a partire dal quotidiano fino ai romanzi scelti dal voto popolare.

torcido-paso-a-paso0

Come prima cosa la Torcedora distende le due o talvolta tre metà foglie che formano il capote, sistemandole in modo che le venature sul lato inferiore delle foglie siano rivolte verso l’interno quando si sarà formato il sigaro.

Poi unisce le foglie del ripieno, piegando e allineando ogni foglia per garantire un passaggio lineare del fumo nell’Habano finito. Tutte le foglie vengono poste con le estremità meno saporite verso quello che sarà il piede (la parte finale accesa) del sigaro in modo che il gusto si intensificherà mentre lo si fuma. Le foglie medio tiempo e ligero dal sapore più forte e dalla combustione più lenta sono sempre poste al centro.

torcido-paso-a-paso15

Ora la Torcedora forma il bonche – “cilindro”- rollando le foglie di tripa con il capote, secondo il diametro preciso richiesto per quel particolare Habano. L’avvolgimento inizia dalla Boquilla – la parte dove si accenderà il sigaro -.La compressione della tripa deve essere uguale in tutti i punti. La testa del bonche si taglia con l’aiuto di una ghigliottina.

molde

La Torcedora divide i mazzi in lotti e li pressa per 30 minuti o più in un stampo di legno per dar loro la forma.

torcido-paso-a-paso1

Poi la Torcedora prepara metà foglia di capa, ancora umida in modo che andrà ad aderire perfettamente alla forma del bonche. La distende sulla tavoletta con il lato più venato rivolto verso l’alto, lasciando il lato più liscio visibile all’esterno del sigaro.

Poi rifinisce leggermente le foglie con la chaveta, prestando particolare attenzione al bordo che sarà visibile sull’Habano finito.

torcido-paso-a-paso2

Il bonche viene disteso sulla capa e rollato, iniziando dal piede del sigaro con la punta della foglia di capa. Utilizzando la punta delle dita con abilità allunga e raddrizza la foglia, con molta attenzione, fino a quando il bonche si avvolge nella capa. La tensione della foglia deve essere perfetta.

torcido-paso-a-paso3

La parte successiva è il gorro. Viene prima ritagliata dalla parte eccedente della foglia di capa, il pañuelo. Questo viene avvolto intorno alla perilla per chiudere la punta e assicurare la capa.

torcido-paso-a-paso5

Per conferire il tocco finale, un piccolo disco di capa viene tagliato con il casquillo e fissato alla testa con gomma vegetale.

torcido-paso-a-paso4

Para darle el toque final, se corta con el casquillo un pequeño disco en la hoja de capa y se pega sobre el pañuelo con goma vegetal.

torcido-paso-a-paso6

Infine, il sigaro viene tagliato alla lunghezza predefinita ed il lavoro è completo. In un giorno un buon Torcedor può produrre tra i 60 e i 150 Habanos con questo processo, a seconda delle dimensioni e della complessità della forma.

Video



Contenuto nelle seguenti lingue: